Venerdì
12:49:28
Gennaio
13 2023

Cristiano Pintaldi ''Incontri ravvicinati'' a cura di Costantino D'Orazio

View 2.7K

word 3.0K read time 14 minutes, 50 Seconds

Dal 1 febbraio #21Gallery presenta il lavoro di Cristiano Pintaldi, uno dei più interessanti ed affermati pittori italiani della generazione emersa negli anni ’90, in una mostra a cura dello storico dell’arte Costantino D’Orazio.

Fin dai suoi esordi, l’artista affascina il pubblico per la sua straordinaria tecnica, grazie alla quale riesce a riprodurre qualsiasi immagine e colore, utilizzando soltanto tinte di rosso, verde e blu, disposte in milioni di pixel sulla tela. Riproducendo a mano la tecnologia che permette alle immagini di comparire su uno schermo televisivo, Pintaldi realizza dipinti unici ed inimitabili che hanno fatto il giro del mondo e sono stati esposti in musei come il MAXXI – che possiede una sua opera nella collezione permanente – il MACRO o la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea. Le sue opere sono state acquisite nelle collezioni del Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea di Rivoli (Torino), del MART, nella collezione VAF – Stiftung (Trento), del CAMeC Centro d’Arte Moderna e Contemporanea di La Spezia e sono state esposte su palcoscenici internazionali da Singapore a Londra, fino ad uno degli eventi collaterali della Biennale di Venezia.

Il mondo di Pintaldi nasce e si muove intorno alla televisione e alle immagini che film, serie o notiziari internazionali hanno trasformato in icone. Molto prima dell’esplosione dei social network e del fenomeno delle fake news, l’artista ha iniziato ad esplorare il processo che fa di una notizia o di una storia un pezzo di memoria collettiva, anche se in pochissimi hanno potuto osservarla dal vero. In particolare, il fenomeno degli avvistamenti di UFO affascina da sempre l’artista, fino a diventare un motivo ricorrente nel suo lavoro. Nei suoi quadri compaiono volti noti dei film del passato, ma anche frame tratti dalle serie globali come La Casa di Carta o Squid Game, dove ogni volta lo spettatore si ritrova in dialogo diretto, coinvolto nella scena, che compare soltanto se osserva il dipinto ad una certa distanza. Sorprendente è l’esperienza nella quale la combinazione di pixel rossi, verdi e blu produce un’immagine in bianco e nero.

Quello che differenzia il mio lavoro da quello di altri artisti – afferma Pintaldi - è il modus operandi: il colore scelto, il colore finale che percepisce l’osservatore nel dipinto è invisibile a me durante il processo. È il risultato di una combinazione di tre colori stesi sulla tela in momenti diversi, sistemati uno vicino all’altro e mai mescolati; il “pennello” è guidato solo dal mio istinto.

La natura delle nostre percezioni, il sottile, ineffabile, confine tra realtà e sogno, il rapporto tra anima e natura, verità e illusione, intuizione e progetto: sono temi che già interrogavano i filosofi greci e hanno acceso dibattiti per millenni. Per questo, possiamo dire che il lavoro di Pintaldi costituisce una tappa all’interno del percorso filosofico universale, un punto di vista che non teme di prendere posizione nella secolare investigazione che cerca di assegnare all’essere umano un posto nel mondo. (Costantino D’Orazio, dal testo in catalogo).

Il fulmine che ha colpito il crocifisso sulla cupola di San Pietro durante un temporale alle 17.56 dell’11 febbraio 2013, il giorno in cui Benedetto XVI annunciò le proprie dimissioni; l’attimo in cui un UFO compare accanto al vulcano Sakurajima, in Costa Rica, mentre erutta; ma anche il momento dell’impatto tra il Boeing 737 della United Airlines e una delle Twin Towers: sono istanti radicati nella nostra anima, che Pintaldi estrae per costringerci a non nasconderli nel cantone più recondito della nostra coscienza, dove non possono fare male a nessuno. Sono quadri che scavano nella storia e non temono di mostrare quelle paure che da molti anni il mondo cerca di rimuovere o minimizzare.

Sono scene che la maggior parte di noi, ma soprattutto l’artista, ha visto soltanto attraverso lo schermo o una proiezione; eppure le avvertiamo concrete e reali, perché a loro sono legate emozioni forti e reazioni individuali, proprio come se le avessimo vissute dal vero.

“I miei lavori rappresentano momenti sospesi, fermi nel tempo.”

21GALLERY

21Gallery si trova nel cuore del TAD (Treviso Arts District) a Villorba (TV): è una galleria dedicata all’arte contemporanea con il suo focus nei confronti di artisti emergenti. Si forma dall’incontro di idee di tre grandi imprenditori impegnati in settori diversi, Alessandro Benetton, Massimiliano Mucciaccia e Davide Vanin, ed è parte della struttura di 1.500 mq che coinvolge professionisti selezionati e aziende di eccellenza nei settori delle arti visive, del food & beverage e del design. A consolidare e massimizzare questa qualitá è stato scelto un autorevole board scientifico, composto da Cesare Biasini Selvaggi, curatore e manager culturale; Luca Boriello, direttore ricerca INWARD Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana e coordinatore scientifico di Inopinatum Centro Studi sulla Creatività Urbana-Università Suor Orsola Benincasa di Napoli; Alberto Castelvecchi, già fondatore dell’omonima casa editrice specializzata in nuove tendenze, culture giovanili e fenomeni emergenti, oggi docente di public speaking presso l’università Luiss Guido Carli; David Alan Chipperfield, fondatore di Davide Chipperfield Architects di Londra; Ernesto Fürstenberg Fassio, manager, amministratore delegato de La Scogliera S.p.a. e Presidente di Banca IFIS.

#21Gallery , valorizzando i più giovani talenti nel campo delle arti visive, punta a sostenere cause benefiche e a creare un impatto positivo sul territorio.

CRISTIANO PINTALDI

Nasce nel 1970 a Roma. Vive e lavora a Roma.

Cresciuto in una famiglia di pubblicitari appassionati d’arte, dal 1991 ha cominciato a usare solo i tre colori primari, rosso, verde e blu, su uno sfondo nero, accostandoli nello stesso modo in cui i pixel si dispongono per dare vita all’immagine sullo schermo televisivo. I soggetti scelti – che sono tratti dalla cultura popolare, dai programmi televisivi, dai cartoni animati, dai film cult di fantascienza e dai film di Kubrick – sono così scomposti in pixel, che però sono, di fatto, creati dall’artista con una mascherina di un centimetro quadrato che comprende al suo interno tre segni paralleli verticali dei tre colori. Pintaldi applica numerosi strati di pittura con l’aerografo, lavorando su tre livelli, uno per volta, e scoprendo l’effetto solamente a fine lavoro. Tra le immagini simbolo ci sono: l’alieno, l’UFO, il fulmine, il Papa, la maschera, che, con altre, sono per l’artista in qualche modo delle chiavi d’interpretazione della realtà in cui viviamo. L’abile riduzione dello spettro dei colori operata da Pintaldi instaura un dialogo tra colori e forme, forzandoci a investigare sia i limiti, sia la sintesi, tra realtà e finzione.

Le sue opere si trovano in collezioni pubbliche a Roma nella Galleria Nazionale d’Arte Moderna, nel MAXXI Museo d’Arte Contemporanea del XXI secolo, nel MACRO Museo d’Arte Contemporanea e nel Museo d’Arte Moderna di La Spezia.

Pintaldi ha preso parte a numerose mostre collettive e personali. Tra le ultime monografiche si ricordano “Lucid dreams” (2011), curata da Achille Bonito Oliva nell’Ex Cantiere Navale di Venezia, come evento collaterale della LIV Esposizione Internazionale d’Arte Biennale, "Suspended Animation", curata da Gianluca Marziani presso il Museo Scientifico e di Ricerca dell’Accademia Russa di Belle Arti di San Pietroburgo e presso la Galleria Partner&Mucciaccia di Singapore (2014), “Dalla materia alla luce”, a cura di stella Santacatterina presso il MACRO Museo d'Arte Contemporanea di Roma (2015).

MOSTRE PERSONALI

2022 Terrestrial Visions, Mucciaccia Gallery, Singapore
2021 Terrestrial Visions, Mucciaccia Gallery , New York
2021 Inside RGB, Imago Art Gallery, Lugano
2017, Cristiano Pintaldi. Spy, Partners and Mucciaccia, Londra/London
2016, Cristiano Pintaldi. Sincronismo Composito, San Giorgio International, Lugano
2015, Cristiano Pintaldi dalla materia alla luce, a cura di/ curated by Stella Santacatterina, MACRO Museo d’Arte Contemporanea di Roma, Roma/Rome
2014, Suspended animation, a cura di/ curated by Gianluca Marziani, Museo Scientifico e di Ricerca dell’Accademia Russa di Belle Arti, San Pietroburgo (RU); Partners & Mucciaccia Gallery, Singapore
2011, Lucid dreams, a cura di / curated by Achille Bonito Oliva, evento collaterale della LIV Esposizione Internazionale d’Arte Biennale di Venezia, Venezia /Venice
2007, “Δ”, Sprovieri Progetti, Londra/London
2005, “3 > 4” , Sprovieri, Londra/London
2003, “Landscape”, Sprovieri, Londra/London
2002, “Cristiano Pintaldi 1991-2001”, a cura di/ curated by Costantino D’Orazio, Centro per le Arti Visive, Pescheria, Pesaro
2001, Cristiano Pintaldi 00-01, Galleria 1000Eventi, Milano/Milan
2001, “Pinta ‘l di”, a cura di/ curated by Gianfranco Maraniello, Galleria No Code, Bologna
2000
, “∞”, Gallery 1000eventi, esposizione itinerante, FIAC, Parigi/Paris
1999, “Earth:1999”, Gallery Mario Sequeira, Braga
1999, “Jump”, a cura di/ curated by Mario Codognato, Galleria Franco Noero, Torino/Turin
1999, “Il Futuro nella memoria”, a cura di / curated by Renato Barilli, Villa Domenica, Treviso
1997, “La coscienza dell’incoscienza”, a cura di/ curated by Giuliana Stella, Studio d’Arte Enzo Cannaviello, Milano/Milan
1996, Cristiano Pintaldi, a cura di / curated by Giovanni Pintori, Studio Ercolani, Bologna
1995, Cristiano Pintaldi, a cura di/ curated by Plinio De Martiis, Castelluccio di Pienza, La Foce, Donchisciotte, San Quirico d'Orcia
1995, Cristiano Pintaldi, Galleria Il Ponte Contemporanea, Roma/Rome
1992, Avvistamenti, Catalogo a cura di/catalogue curated by Achille Bonito Oliva, Galleria Sprovieri, Roma/Rome
1992, Mosca 1992, catalogo a cura di/ catalogue curated by Luigi Scialanga, Aidan Gallery, Mosca/Moscow
1990, Trasmissioni, catalogo a cura di/ catalogue curated by Luigi Scialanga, Galleria 2RC Roma/Rome

MOSTRE COLLETTIVE SELEZIONATE

2021 «Ciao maschio». Volto, potere e identità dell'uomo contemporaneo, a cura di/ curated by Arianna Angelelli e Claudio Crescentini, Galleria d'Arte Moderna, Roma/Rome

Além de 2020. Arte italiana na pandemia, a cura di / curated by Teresa Emanuele e Nicolas Ballario, MAC USP Museu de Arte Contemporânea da Universidade de São Paulo

Presence. Absence. Stillness. Nove artisti contemporanei in esposizione a Firenze, a cura di/ curated by Nataša Radojević, Aria Art Gallery, Firenze / Florence

2020 Oversize. Grandi capolavori dalle collezioni del CAMeC, Centro Arte Moderna e Contemporanea, La Spezia

2015 Egosuperegoalterego. Volto e Corpo Contemporaneo nell’Arte, a cura di / curated by Claudio Crescentini,

MACRO, Roma/Rome

Light. Luce e Leggerezza, Piomonti Arte Contemporanea, Roma /Rome

Capolavori dalla Collezione Farnesina. Uno sguardo sull’arte italiana dagli anni Cinquanta ad oggi, a cura di / curated by Martina Corgnati e Giovanni Iovane, Museo d’Arte Contemporanea, Zagabria, poi Galleria Nazionale di Bosnia Erzegovina, Sarajevo

Musei in Strada: l’Arte va in città, riproduzioni di opere d’arte del Macro, Trullo, Ottavia e Tor Bella Monaca, Roma/Rome

LIBERI TUTTI! Arte e società in Italia 1989-2001, a cura di/ curated by Luca Beatrice, Andrea Busto e Cristiana Perrella, MEF Museo Ettore Fico, Torino/Turin

Close-up, a cura di/ curated by Gianluca Marziani, Palazzo Collicola, Spoleto

MARE MOTUS. L’isola nell’arte contemporanea dalla Sicilia al Cile, a cura di/ curated by Lea Mattarella e Lorenzo Zichichi, ex chiesa di Santa Caterina, Castello di Lipari, Lipari

2014 Art Up: Incontri ravvicinati con la collezione d’arte di Banca Popolare di Bergamo, a cura di/ curated by Enrico De Pascale, Chiostro di Santa Marta (Banca Popolare di Bergamo), Bergamo

Opere su carta dal 900 italiano. Con un omaggio a Giacinto Cerone, a cura di / curated by Andrea Bizzarro e Matteo Boetti, Palazzo Pensi, Todi

2013 Mapping. Ridisegnare luoghi, a cura di / curated by Davide Sarchioni, Il Frantoio, Capalbio

Milky Way, a cura di / curated by Gianluca Marziani, Partners & Mucciaccia Gallery, Gillam Barracks, Singapore

2012 From Picasso to the new Roman School, a cura di / curated by Cesare Biasini Selvaggi, Partners & Mucciaccia Gallery, Gillam Barracks, Singapore

Ritorno del reale, a cura di / curated by Francesca Valentini, Rosso20sette Arte Contemporanea, Roma/Rome

Il Fuoco della natura, a cura di/ curated by Marco Puntin e Jonathan Turner, Salone degli Incanti - Ex Pescheria, Trieste

Anni ’90, opere di Luca Bertolo, Marco Cingolani, Valentina D’Amaro, Francesco De Grandi, Daniele Galliano, Federico Guida, Davide La Rocca, Ryan Mendoza, Federico Pietrella, Cristiano Pintaldi, Luigi Presicce, Pierluigi Pusole, Gianluca Sgherri, Studio d’Arte Cannaviello, Milano/Milan

2011 Arte in Italia dopo la fotografia 1850-2000, a cura di / curated by Maria Antonella Fusco e Maria Vittoria Clarelli, GNAM, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma/Rome

Percorsi riscoperti dell’arte italiana, VAF - Stiftung 1947-2010, a cura di/ curated by Gabriella Belli e Daniela Ferrari, MART Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto
Il confine evanescente. Immagini italiane dalla pittura al digitale, a cura di / curated by Anna Mattirolo, MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, Roma/Rome

2010 Impresa Pittura, a cura di / curated by Raffaele Gavarro, Castello di Genazzano, Genazzano

2009 Premio Terna 02, a cura di/ curated by Cristiana Collu e Gianluca Marziani, Tempio di Adriano, Roma/Rome
Invito all’opera (1), a cura di/ curated by Achille Bonito Oliva, Il Ponte Arte Contemporanea, Roma/Rome
Black & White 1957-2009, a cura di/ curated by Fabio Falsaperla e Nicoletta Maria Gargari, Galleria La Nuvola, Roma/Rome

Donne di Roma, a cura di / curated by Giuseppe Cerasa, Auditorium, Parco della Musica, Roma/Rome
I Grandi Maestri moderni e contemporanei da Giacomo Balla a Tony Cragg, Tornabuoni Arte, Milano/Milan
Nigredo, a cura di / curated by Lori Adragna, Barbara Collevecchio, Micol di Veroli, Ex Lavanderia, Santa Maria della Pietà, Roma/Rome

Melting Cinema, a cura di/ curated by Gianluca Marziani, Festa del Cinema di Roma, Xister, Roma/Rome
I giovani e l’arte: 11 opere raccontano, mostra organizzata dai Giovani Imprenditori di Confindustria, First Gallery, Roma/Rome

A Bartolo, a cura di / curated by Achille Bonito Oliva, Chiostro del Bramante, Roma/Rome
Arte Contemporanea per L’Aquila, Palazzo Lancellotti, Roma/Rome

2008 Spazi aperti 2008, a cura di / curated by Mirela Pribac, Accademia di Romania, Roma/Rome

Bateau Ivre. L’ebbrezza dell’arte contemporanea, a cura di / curated by Marco Vernaschi, Cantina Icario, Montepulciano

The Road to Contemporary Art, Palazzo Rospigliosi, Roma /Rome

Aktuelle Positionen Italienischer Kunst, Premio Agenore Fabbri, a cura di VAF Foundation, Museo della Permanente, Milano, Stadtgalerie Kiel , Kunstlerhaus, Graz

Scanning 5/9, a cura di / curated by Stefano Elena, Studio Soligo, Roma/Rome

2007 Posizioni attuali dell’Arte Italiana, Premio Agenore Fabbri 2007, opere di / works by Luca Caccioni, Davide Coltro, Leonida De Filippi, Enrico De Paris, Andrea Facco, Pino Falcone, Sergio Fermariello, Stefania Galegati, Valentina Glorioso, Francesco Lauretta, Antonio Marra, Luca Pancrazzi, Lorenzo Passanante, Federico Pietrella, Cristiano Pintaldi, Museo della Permanente, Milano, Stadtgalerie Kiel , Kunstlerhaus, , 2007, Graz

La nuova figurazione italiana. To be continued…, a cura di / curated by Chiara Canali, Fabbrica Borroni, Bollate (Milano/Milan)
Modi Monumental, a cura di/ curated by Jonathan Turner, Interno Ventidue Arte Contemporanea, Roma/Rome

Arte italiana 1968–2007 Pittura, mostra ideata da Vittorio Sgarbi a cura di / curated by Maurizio Sciaccaluga, Palazzo Reale di Milano, Milano/Milan

La Collezione. Opere scelte, MACRO Museo d’Arte Contemporanea di Roma, Roma/Rome

Invito a Palazzo 2007. Opere dalla collezione UBI-Banca Popolare di Bergamo, a cura di/ curated by Enrico De Pascale, UBI Banca Popolare di Bergamo, Bergamo

2006 Particelle elementari. Pietrella, Pintaldi, Savini, a cura di Lorenzo Benedetti, Fondazione Pastificio Cerere, Roma/Rome

Sound & Vision, a cura di / curated by Luca Beatrice, Museo Civico di Arte Contemporanea Palazzo della Penna, Perugia

Vis à vis-Collezioni si incontrano, opere delle collezioni/ works of the collection Gruppo UniCredit di giovane arte italiana e dalla Società Pesaro per l'Arte Contemporanea, a cura di / curated by Walter Guadagnini e Ludovico Pratesi, Centro Arti Visive – Pescheria, Pesaro

2005 Visitazioni, a cura di Mara Borzone e Bruno Corà, CAMeC al Quadrilatero di Palazzo Bufalini, Città Di Castello

20 x 20, a cura di Angelandreina Rorro, CIAC – Centro Internazionale per l’Arte Contemporanea, Castello Colonna, Genazzano (Roma/Rome)

No Code, Contemporary Italian Art in Bratislava, a cura di / curated by Cecilia Casorati, Slovak National Gallery, Bratislava

2004 Roma colleziona. Arte contemporanea italiana da collezione pubbliche e private, American Academy in Rome, Roma/Rome

Anima o corpo. Estensioni della creatività nell’arte contemporanea, a cura di Roberta Ridolfi, Centro per l’Arte Contemporanea il Conventino, Monteciccardo (PU)

Trentacinquesimo. Gli Anni Novanta, Studio d’arte Cannaviello, Milano/Milan

2003 Incontri… Dalla collezione Lonardi Buontempo, Académie de France à Rome, Villa Medici, Roma/Rome

Melting Pop, a cura di/ curated by Gianluca Marziani, Palazzo delle Papesse, Siena

Bianco e Nero Italiano, mostra a cura di / exhibition curated by Achille Bonito Oliva, Galerie Davide Di Maggio Berlino

Iperrealisti, a cura di / curated by Gianni Mercurio, ‎Chiostro del Bramante, Roma /Rome

2001 Present Future, a cura di/ curated by Gianfranco Maraniello, Artissima, Internazionale d’Arte Contemporanea, Torino/Turin

2000 Futurama: Arte in Italia. Frequenze e segnali dalle ultime generazioni, a cura di / curated by Raffaele Gavarro, Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci , Prato

ArtBeat 2, Arte narrativa videoclip, La festa dell’arte 2000, progetto di Ludovico Pratesi, a cura di / curated by Giudo Bartorelli, Fabriano Fabbri, Emanuela Nobile Mino, Roma Acquario Romano

1999 Fact &Fictions. La nuova pittura internazionale tra immagine e realtà, a cura di / curated by Luca Beatrice, Galleria In Arco, Torino/Turin

1998 La pittura nella cruna dell'ago. Marco Colazzo, Massimo Orsi, Cristiano Pintaldi, Gioacchino Pontrelli, Andrea Salvino, a cura di / curated by Raffaele Gavarro, Palazzo delle Arti, Capodrise (Caserta)

Tre teste nella battaglia: Vittoria Chierici, Cristiano Pintaldi, Andrea Renzini, Marzia Gandini, a cura di/ curated by Giovanni Pintori, Studio Ercolani, Bologna

1998 Mito velocità, a cura di/ curated by Alberto Fiz, Galleria d'Arte Moderna, Repubblica San Marino

1997 Officina Italia, a cura di / curated by Renato Barilli, Galleria d’Arte Moderna, Bologna

1996 Identità e differenze, a cura di / curated by Achille Bonito, Oliva, XIX Esposizione Internazionale della Triennale, Palazzo d’Arte, Milano/Milan

Adicere animos : mostra multimediale d'arte contemporanea e d'avanguardia, catalogo della mostra a cura di / exhibition catalogue curated by Alice Rubbini, Comune di Cesena, Cesenatico luglio-agosto 1996, Dedalo libri, 1996, Bologna
Collezionismi a Torino, a cura di / curated by Ida Gianelli, Castello di Rivoli, Torino/ Turin

1996 INEDITO OPEN 1996, Latina Expo, a cura di/ curated by Achille Bonito Oliva, Latina
Ultime Generazioni, XII Quadriennale d'Arte di Roma, Palazzo delle Esposizioni, Roma /Rome

1995 Cambio di Guardia, opere di/ works by Francesco di Lernia, Daniele Galliano, Marco Neri, Daniela Papadia, Cristiano Pintaldi, Pierluigi Pusole, Gianluca Sgherri, a cura di Tania Mielke, Studio d’arte Cannaviello, Milano /Milan
Fax Art: la velocità nell'arte, a cura di/ curated by Ludovico Pratesi, Palazzo delle Esposizioni, Roma/Rome

1993 THALATTA, THALATTA. XXXVIII mostra internazionale d'arte contemporanea, a cura di / curated by Achille Bonito Oliva, Termoli

Xenografia, XLV Esposizione Internazionale d'Arte di Venezia, Sezione Eventi, Giardini e Palazzo Fortuny, Venezia/ Venice

1992 XXXVII Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea, a cura di / curated by Achille Bonito Oliva, Termoli

1991 Europe Unknow, a cura di/ curated by Lidia Reghini Palazzo della Cultura, Cracovia
Sito web: twentyonegallery.it

Source by Redazione


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Cristian... D'Orazio
from: ladysilvia
by: AIFA