Mercoledì
16:25:35
Maggio
11 2022

DA DE CHIRICO A CHAGALL E OLTRE - I giganti dell'arte italiana alla 21Gallery di Villorba dal 28 maggio

AFRO, GIACOMO BALLA, ALIGHIERO BOETTI, VALERIO ADAMI, CARLA ACCARDI, MARC CHAGALL, ENZO CUCCHI, GIORGIO DE CHIRICO, FORTUNATO DEPERO, PIERO DORAZIO, TANO FESTA, LUCIO FONTANA, JANNIS KOUNELLIS, FERNAND LÉGER, PIERO PIZZI CANNELLA, AGOSTINO BONALUMI, ALBERTO BURRI, MASSIMO CAMPIGLI, GIULIO TURCATO
Dal 28 maggio al 30 settembre 2022

View 313

word 706 read time 3 minutes, 31 Seconds

Alcuni dei Giganti dell’arte italiana e internazionale del XX secolo arrivano a Villorba (Treviso), nelle sale di 21Gallery, per raccontare attraverso capolavori e opere inedite il senso della bellezza nella ricerca artistica contemporanea. La mostra DA DE CHIRICO A CHAGALL E OLTRE. Il senso della bellezza nell’arte contemporanea curata da Cesare Biasini Selvaggi, in corso dal 28 maggio al 30 settembre 2022 nelle sale della 21Gallery di Villorba (Treviso), presenta capolavori e opere inedite per la prima volta esposte al pubblico di venti Giganti dell’arte internazionale del XX secolo: Afro, Giacomo Balla, Alighiero Boetti, Valerio Adami, Carla Accardi, Marc Chagall, Enzo Cucchi, Giorgio de Chirico, Fortunato Depero, Piero Dorazio, Tano Festa, Lucio Fontana, Jannis Kounellis, Fernand Léger, Piero Pizzi Cannella, Agostino Bonalumi, Alberto Burri, Massimo Campigli, Giulio Turcato.

Il percorso espositivo composto da 37 opere è stato concepito per documentare come l’arte contemporanea non abbia fornito l’ennesima immagine della bellezza naturale, quanto piuttosto abbia insegnato a interpretare il mondo, a comporre ipotesi alternative per il presente, ovvero a conferirgli una diversa visibilità e possibilità di significato. Solo gli artisti del XX secolo sono riusciti a dimostrare come la bellezza sia qualcosa che risieda oltre i soli canoni estetici: è qualcosa che nasce dal profondo e che si può trovare anche nella cosa più piccola e insignificante sotto gli occhi di tutti. È un’esperienza totalizzante così forte da influenzare le proprie scelte e le proprie aspettative di vita.

Cercò bellezza nell’inconscio Giorgio de Chirico, autore della tela Ettore e Andromaca (1955). Per i futuristi invece non c’era alcuna bellezza se non nella velocità. La celebre avanguardia di Filippo Tommaso Marinetti è presente con gli inediti dipinti di Giacomo Balla dal titolo Marvele (1919 ca.) e di Fortunato Depero Personaggi capresi (1917 ca.), affiancati nel percorso espositivo dalla Composition-étude pour une peinture murale (1938) di Fernand Léger. Marc Chagall, dal canto suo, inseguì la bellezza del sogno, la sua purezza. È nella dimensione del sogno, infatti, che questo artista raggiunse la “vera” bellezza, che è insieme soprannaturale, magica, miracolosa, come testimonia il suo suggestivo dipinto in mostra Les Mariés sur fond bleu (1980-82).

Emerse nell’Informale una valorizzazione della “materia”, la sua pionieristica esplorazione per scoprirne la segreta bellezza nascosta. A cominciare dalla ricerca estetica di Alberto Burri, di cui è stato selezionato il catrame e olio su tela Composizione (1950). I Concetti spaziali che Lucio Fontana stesso definiva la fine dell’arte, erano in realtà la promessa del territorio di una nuova bellezza sconosciuta tutta da indagare. La ricerca di Fontana irrompe nelle sale di 21Gallery con la preziosa terracotta smaltata intitolata Crocifissione (1955-60), a cui segue il Senza titolo (2002) di Jannis Kounellis, un evocativo lavoro in lamiera di ferro, piombo, martello, sacco di juta, cavo d’acciaio, rete metallica e disegni. Tra le rarità della mostra, spicca di Alighiero Boetti 17 aprile 1972, eseguito nel 1968 in vernice industriale su legno. L’opera è un Date Painting dalla serie Le tre Marie risalente al 1968, anno di svolta e di allontanamento di Boetti dall’arte povera verso lavori ad alta valenza concettuale. Conclude il percorso espositivo una sezione rivolta al senso della bellezza nella ricerca artistica di undici autori della scena più recente, estremamente diversi fra loro per età, estrazione e mezzi espressivi: più che proporre esempi di bellezza essi ne mettono in rassegna tentativi di comprensione. Da Maurizio Savini a Mauro Di Silvestre, Francesca Marconi, il duo Eva Hide, Roberto Bernardi, Gonzalo Borondo, il duo Antonello Ghezzi, Giulio Frigo, Alessandro Giannì, Nicole Voltan e Luca Grimaldi.

La mostra è prodotta e realizzata da 21Gallery, con il sostegno degli sponsor: Da Pian srl, InstabileLab srl, ITA srl, Mag spa, Mosca Clothing srl.

INFO

DA DE CHIRICO A CHAGALL E OLTRE

Il senso della bellezza nell’arte contemporanea

a cura di Cesare Biasini Selvaggi

21Gallery, TAD (Treviso Arts District), viale delle Repubblica, 3 - Villorba (TV)

apertura al pubblico: 28 maggio-30 settembre 2022, lunedì-sabato, ore 10.00-19.00 (chiusure: 2 giugno; 13-23 agosto)

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / DA DE CH...28 maggio
from: ladysilvia
by: Bocconi