NASCE IL GROS

Venerdì
17:22:38
Novembre
20 2009

NASCE IL GROS

ROMA - Presentazione, al Tempio di Adriano, del circuito di supermercati per i romani, aderente a Federlazio.

View 132.4K

word 1.0K read time 5 minutes, 6 Seconds

Oggi, presso la Sala del Tempio di Adriano, è stato presentato il "GROS" - Gruppo Romano Supermercati aderente a Federlazio. Nell’occasione sono state anche inaugurate due iniziative sviluppate dal GROS rispettivamente con la Coldiretti Lazio e con Zètema Progetto Cultura. Presenti all’incontro il Presidente del Gros Giorgio Trombetta, il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, il Presidente della Camera di Commercio Roma Andrea Mondello, il Presidente della Federlazio Maurizio Flammini, il Presidente di Zètema Progetto Cultura Francesco Marcolini, il Presidente di Coldiretti Lazio Massimo Gargano, il prof. Joseph Sassoon esperto di Marketing e Sociologia della Comunicazione. Il GROS nasce come Consorzio nel 2001 quando 12 aziende, di cui 11 romane ed 1 operante nel frusinate, hanno deciso di riunirsi per ottimizzare le condizioni di acquisto e migliorare la propria competitivita' nei confronti della G.D., per lo più di origine straniera. Fanno parte del GROS i marchi PIM, PEWEX, CTS, IPERTRISCOUNT, IL CASTORO, MA, SACOPH, SPENDI BENE, EFFE PIU', TER, IDROMARKET, DEM. Oggi il Gruppo Romano Supermercati opera attraverso 125 punti vendita, 93.000 mq di area di vendita, 575 casse, oltre 3.000 dipendenti. Nel 1° semestre del 2009 ha raggiunto un fatturato di 400 milioni di Euro ed a fine anno superera' gli 850 milioni, grazie anche alle nuove aperture in programma. Questo fatturato rappresenta il 20% circa del totale vendite dei supermercati a Roma, con l’obiettivo di raggiungere il 25% aprendo a nuovi soci con caratteristiche simili. Una delle peculiarita' del GROS è quella di valorizzare la propria connotazione territoriale, la propria "romanita'"
È in questo quadro che si inserisce l’accordo tra il GROS e la Coldiretti Lazio, per promuovere all’interno dei supermercati del gruppo i prodotti tipici del nostro territorio, utilizzando il marchio "Prodotto della campagna romana", dando in questo modo anche un contributo concreto alla ripresa economica della nostra regione. A proposito di legame con il territorio, il GROS ha anche sottoscritto un accordo con Zètema Progetto Cultura che prevede la realizzazione di varie iniziative culturali sviluppate insieme, tra cui l’installazione di corner informativi all’interno dei supermercati dove il Comune di Roma potra' comunicare le proprie iniziative in campo culturale. Grazie a questo accordo, inoltre, il GROS sponsorizzera' manifestazioni ed eventi culturali di grande risonanza che interessano la citta' di Roma. La prima di queste iniziative avra' luogo domenica 22 novembre: alle ore 21, grazie ad una sofisticata tecnologia virtuale, i marmi antichi dell’ARA PACIS saranno illuminati mettendo in risalto quelli che, secondo alcuni studi, erano i colori originari del monumento.
Nel corso dell’incontro è stata anche presentata un'indagine riguardante gli atteggiamenti, i comportamenti e le aspettative dei romani nei confronti dei supermercati. La ricerca, condotta dal prof. Joseph Sassoon, è stata realizzata telefonicamente su un campione di 800 persone residenti a Roma da almeno 10 anni. Dalla ricerca emerge, tra l’altro, che ben l’88% degli intervistati dichiara di essere molto interessato a trovare prodotti alimentari tipici del Lazio nell’assortimento del supermercato, ma ancora più rilevanti sono le ragioni per le quali gli intervistati dichiarano che sarebbero "disposti a fare 100 metri in più". La maggioranza lo farebbe per "trovare prodotti molto freschi perché fatti localmente" (90%) o per "sostenere i produttori locali e l’economia del Lazio" (80%). Inoltre, qualora il supermercato dovesse piazzare un'isola destinata a promozionare i prodotti tipici del Lazio, quelli alimentari sarebbero la cosa che la grande maggioranza (80%) vorrebbe trovare. Molti altri intervistati segnalano interesse anche per una serie di aspetti che riflettono le numerose implicazioni informative e culturali che la nozione di alimento ha per i romani: ad esempio i ricettari romani (55%) e le informazioni su caratteristiche, storia e valori alimentari dei prodotti locali (51%). In conclusione, i risultati emersi della ricerca testimoniano la bonta' della scelta di GROS di sposare la romanita', intesa come impegno nel far trovare ai cittadini nei supermercati i sapori, le abitudini e le tradizioni del loro territorio.
Se Roma investirà sulle piccole e medie imprese "già da gennaio sarà la prima città italiana a uscire dalla crisi economica". Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, intervenuto oggi alla presentazione di Gros, il circuito romano dei supermercati, aderente a Federlazio. "Le Pmi sono il vero motore dell’economia e bisogna farle crescere - ha sottolineato il sindaco -. Ieri abbiamo visto che anche il turismo, con un +4%, ha dato i primi segnali di ripresa. Bisogna quindi riuscire a mettere insieme le nostre peculiarità : cultura, agricoltura, qualità italiana, capacità di distribuzione dei prodotti locali a chilometri zero. Se ci si muoverà così, credo che a partire da gennaio arriveranno i segnali positivi". "Il Comune saluta con favore le iniziative che fanno avvicinare il produttore al consumatore. Assieme a questo - ha aggiunto Alemanno - ci deve essere una spinta verso la qualità dei prodotti locali, meglio se a chilometri zero, che rispettano anche l’ambiente. Soltanto così si riesce a stare all’interno della globalizzazione. Il mondo della distribuzione deve permettere la vicinanza tra produttori e consumatori e Roma in particolare deve cavalcare questa scelta sull’agricoltura e rappresentare così un modello"
Il GROS è nato come Consorzio nel 2001, quando 12 aziende, di cui 11 romane ed 1 operante nel frusinate, hanno deciso di riunirsi per ottimizzare le condizioni di acquisto e migliorare la propria competitività nei confronti della G.D., per lo più di origine straniera, in forte espansione allora sul territorio romano.

Le 12 aziende hanno finora operato con marchi ben noti ai consumatori romani, PIM-PEWEX-CTS- IPERTRISCOUNT- IL CASTORO- MA - SACOPH- SPENDI BENE - EFFE PIU’-TER-IDROMARKET-DEM.
Oggi il Gruppo Romano Supermercati opera attraverso 125 punti vendita, 93.000 mq di area di vendita, 575 casse, oltre 3.000 dipendenti. Nel 1° semestre del 2009 ha raggiunto un fatturato di 400 milioni di Euro ed a fine anno supererà gli 850 milioni, grazie anche alle nuove aperture in programma. Questo fatturato rappresenta il 20% circa del totale vendite dei supermercati a Roma, con l’obiettivo di raggiungere il 25% aprendo a nuovi soci con caratteristiche simili.
Il segreto di questo successo è dovuto all’attività svolta nei propri punti vendita da 12 imprenditori e dai propri familiari, e ad un’intensissima attività promozionale che prevede nell’anno 31 periodi promozionali, pubblicizzati da milioni di volantini distribuiti nel territorio.

Source by Claudio_di_Salvo


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / NASCE IL GROS